Presentazione a Venezia

GIOVEDì 27 MAGGIO ore 18.00 presso la saletta “Gianni Da Villa” della Casa dell’Ospitalità in via Santa Maria dei Battuti n. 1/d, Mestre Tel. 041-958409 IN OCCASIONE DELLA USCITA DI :  L’OSPITALITA’ DELA SCRITTURA  atti del convegno “Verso di sé” un laboratorio di scritture autobiografiche con donne migranti) a cura di  Maria Annunziata ( Mariolina) … Continua a leggere

Introduzione alla mia autobiografia

  Mi rendo conto e chiedo venia dei difetti strutturali di questo mio primo libro. Libro che paragono allo stato  di figlio. L’ho partorito in 6 mesi, ma cresceva in me, dentro di me da quasi tutta la vita .Il senso non sta nell’opera in sé ma in noi. Credo che il giorno stesso che … Continua a leggere

Il bacio mancato

                                             La casa di miei nonni si trova non molto lontana dalla chiesa. I pochi giorni all’ anno, in cui mi era concesso di stare da loro, riempivano il mio cuore di emozioni.   Avevo 12 anni ma in città a causa di mio padre non potevo andare da nessuna parte. Gli incontri tra i … Continua a leggere

la biblioteca municipale di Bela Cruz

La prima volta che andai in una biblioteca fu quando facevo la quarta elementare. Da sempre mi piace leggere e studiare. Riesco a stare ore leggendo o studiando senza rendermi conto delle ore che passano.             Fu per me motivo di grande gioia quando andai la prima volta nella Biblioteca Municipale di Bela Cruz. In … Continua a leggere

I miei nonni

I miei nonni nacquero  in un’epoca molto difficile. Mia nonna materna nacque a Bela Cruz, una piccola città situata nell’interno dello Stato del Cearà, in Brasile, il 19 ottobre 1933  in  una famiglia di agricoltori, gente semplice ed analfabeta che lottava ogni giorno contro la carestia, lottava per sopravvivere. In quel periodo  studiare  era un … Continua a leggere

Il matrimonio di mia figlia Carolina

Oggi mi stavo ricordando di quando ho ricevuto al telefono la notizia della mia Carolina. Mi disse: “ ho finito di studiare, mi laureo alla fine di febbraio e abbiamo deciso di sposarci il primo marzo del 2003. Non è necessario che tu venga, non spendere i soldi, è solo un matrimonio civile, per avere … Continua a leggere

il ricordo doloroso

di Nara Ohanyan   Ricordo che ero piccola, avevo circa 5-6 anni. Mi piaceva giocare con i miei amici nel nostro giardino di casa. La casa era di due piani, fatta di tufo rosso con due ingressi, ciascun ingresso aveva due scalini per entrare nell’ edificio. Il giardino era di forma rettangolare, in mezzo c’era un … Continua a leggere

Dedicato alla vita

 di Nara Ohanyan La vita è vita, vivila Dio mi ha creato e mi ha prescritto una discreta fortuna. Dovevo nascere dopo nove mesi dal concepimento, ma io avevo fretta e tanta voglia di venire al mondo. Ero molto curiosa di vedere la mia mamma e il mondo. Era l’ultimo giorno di lavoro di mia … Continua a leggere