Candele nelle tenebre

                           Il mio viaggio In Palestina        con l’Associazione per la pace e Luisa Morgantini, aprile 2010 di Mariolina Tentoni A Smadar, israeliana, e Abir, palestinese, bambine che non hanno potuto crescere Nei giorni precedenti la  partenza, prevista per il 19 aprile, incombeva sull’Europa la nube delle ceneri islandesi. Aeroporti chiusi, voli cancellati, ansie e incertezze. … Continua a leggere

Il mio albero

 di Mirta Suarez Quello era il mio albero, quanto lo volevo, lo conosco da quando sono nata, sono cresciuta con lui, l’ho visto crescere, o chissà, lui mi ha visto crescere me. Mi ha accompagnato in tutti i momenti della mia vita, i momenti tristi ed anche quelli allegri; mi rifugiavo sempre in lui, nei … Continua a leggere

Restare qua non è stato facile

di Ines Morone  Restare qua non è stato e ancora non è facile. Quando ho deciso di lasciare il mio paese ero convinta . e sono stata io la prima a pensare che si doveva emigrare…che ancora si poteva trovare qualcosa di meglio per noi quattro, che ancora qualcosa  doveva succedere . L’Argentina attraversava nuovamente un … Continua a leggere

La basilica di san Pietro

di Gloria Olivares Mi ricordo la prima volta che ho visto la basilica di San Pietro a Roma; l’interno ha dimensioni talmente grandiose che soltanto avvicinandosi, si possono percepire le reali dimensioni delle singole opere;  raccoglie un’infinità di capolavori….  Pensavo di stare in cielo.. una chiesa cosi bella, imponente, importante per noi cristiani, il cuore … Continua a leggere

Abuela Lala, per sempre

di Cristina Iriarte La primavera è bella, però più bella quando c’è un motivo per renderla così. Da un bel po’ di tempo ho pensato di andare in un posto molto particolare, per qualcuno può sembrare una follia, per me un bel sogno che diventa realtà.  Mia nonna Lala , abuela Lala,  era nata nella … Continua a leggere

La cucina estiva

di Janet Chmarova Cucina estiva. Nonna. Latte nel sacchetto. Queste sono le cose che mi vengono in mente quando penso alla mia infanzia passata da nonna Susanna. La cucina estiva è una casetta situata accanto la casa “vera”, con la stufa a legna, due tavoloni grandi e il pavimento di legno sempre sporco. Sporco di … Continua a leggere

Il mio nome

di Janet Chmarova Mi chiamo Janet, in italiano Giovanna. Ogni volta quando mi presento la gente pensa che sono francese e io ogni volta spiego che sono venuta in Italia dalla Slovacchia con un nome francese. Ma penso che grazie a questo giochino le persone si ricordano più facilmente di me. Quando penso perché mia … Continua a leggere

UNA LETTERA AL FIGLIO PREFERITO

UNA LETTERA AL FIGLIO PREFERITO di Elly Shi Coriano, Maggio 2010 Caro Lucio, Ti ricordi quando ti dicevo che sei il mio figlio preferito, anche se sei il mio unico figlio? Tu mi hai sempre risposto che io sono la tua mamma preferita. Quando ti ho posto le mie aspettative sul tuo futuro, sperando che … Continua a leggere

In viaggio, o verso nessun luogo

di Dora Kotai In viaggio, o verso nessun luogo Se devo indentificare un luogo che per me é particolare, dove per qualche strano motivo mi piace essere , allora sceglierei i luoghi legati al transito. Aeroporti, stazioni, treni, autostrade, forse anche in macchina. Ho 28 anni e non guido la macchina. Da quando ho 10 … Continua a leggere

Il racconto di un anno speciale

di Merita Cena Il racconto di un anno speciale Questa è una storia o un passaggio della mia vita che ha lasciato un segno in me. L’ho vissuta tra la paura e la gioia, l’angoscia e la felicità ,lo stop e la voglia di andare avanti e la speranza che avesse un buon fine. Ero … Continua a leggere