Verso di sè, laboratorio di scrittura autobiografica

  vite in transito

                                                                   autobiografia e immigrazione

                                                                            Quarta edizione dedicata a  Mirela Cimpoesu

                                                                                           Rimini, febbraio – giugno 2012

  Verso di sé laboratorio di scrittura autobiografica

promosso dall’Isur, e associazioni della Casa della pace di Rimini

 Cosa significa raccontarsi

 Forse molti di noi sanno che scrivere ha un effetto curativo ma quanti di noi scrivono? Il foglio è l’unico amico che non ci tradirà mai ma quanti di noi desiderano un amico senza voce? Il laboratorio ci ha insegnato, o ha aiutato parte di noi a ricordare che qualsiasi parola su un foglio ha una voce. Sta a noi voler ascoltarla o ignorarla… Da qualsiasi parte del mondo veniamo, qualsiasi lingua parliamo, abbiamo tutti un passato che definisce ciò che siamo oggi e quindi vale sempre la pena non perderlo. Mirel

Ascoltare, parlare, scrivere, cercare dentro di me come dentro un baule, riempito di chissà che cosa, qualcosa di bello, prezioso, valido. Sto cercando le cose che mi hanno fatto crescere, diventare matura. Zoya

  Narrare il proprio viaggio

 L’immigrazione può essere per il nostro territorio una risorsa, ma può anche generare disagi e conflitti. Il percorso migratorio è segnato da separazioni, lutti, frustrazioni, sofferenze che contrastano con le attese di una vita migliore, le idealizzazioni del “nuovo mondo”, su cui poggia il progetto migratorio. L’esperienza migratoria crea infatti una spaccatura nel percorso di vita: un prima e un dopo difficilmente integrabili. Si tratta allora di ricostruire spazi di mediazione, nel percorso di vita, spazi di cura, attenti alle diversità culturali.

  Per chi   Per donne che vengono da paesi lontani, di culture diverse con una buona conoscenza della lingua italiana e interessate a fare questa esperienza

 Quando   A partire da febbraio 2012, ogni sabato dalle 16.00 alle 19.00

  Luogo   Casa della Pace, via L. Tonini 5 Rimini

Cosa si fa  Ogni partecipante ricostruisce in modo positivo la propria storia: condivide la propria esperienza attraverso il racconto di sé e l’ascolto di altre storie simili e/o diverse; elabora un testo autobiografico

A che serve   A stare meglio e ad integrarsi nel paese di approdo.

Recuperare il proprio passato aiuta a vivere meglio il presente e a fare progetti costruttivi per il futuro.

 Chi conduce il laboratorio

  Fulvia Gemmani,   formatrice, esperta di metodologie autobiografiche

 Maria Annunziata Tentoni  psicoterapeuta

Informazioni e adesioni 

 Giovanni Ceccarelli  346.500.6345

 Maria Annunziata Tentoni 333.359.6891

 La partecipazione è gratuita

 Un approdo

 L’esperienza del laboratorio si concluderà con la lettura dei testi elaborati e messi a disposizione dalle partecipanti in incontri aperti alla cittadinanza e con un convegno

  Quando  Fra giugno e settembre 2012.

 A che serve  Rendere noti gli esiti di un lavoro di conoscenza reciproca e di scambio di esperienze ad alto coinvolgimento emotivo unico e originale, per contribuire alla realizzazione di momenti e spazi di valorizzazione delle memorie degli altri

 Per chi  Per le Associazioni promotrici, per la cittadinanza interessata

 Per iniziare il laboratorio di scrittura Si prevedono degli incontri con le singole interessate al fine di costruire il gruppo di donne che intraprenderà il percorso

 A conclusione Si prevede il rilascio di un attestato di partecipazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chi conduce il laboratorio

 

 

Fulvia Gemmani,

formatrice, esperta di metodologie autobiografiche

 

Maria Annunziata Tentoni

psicoterapeuta

 

 

 

 

Un approdo

 

 

L’esperienza del laboratorio si concluderà con la lettura dei testi elaborati e messi a disposizione dalle partecipanti in incontri aperti alla cittadinanza e con un convegno

 

Quando

Fra giugno e settembre 2012.

 

A che serve

Rendere noti gli esiti di un lavoro di conoscenza reciproca e di scambio di esperienze ad alto coinvolgimento emotivo unico e originale, per contribuire alla realizzazione di momenti e spazi di valorizzazione delle memorie degli altri

 

Per chi

Per le Associazioni promotrici, per la cittadinanza interessata

 

Per iniziare il laboratorio di scrittura

Si prevedono degli incontri con le singole

interessate al fine di costruire il gruppo di donne che intraprenderà il percorso

 

A conclusione

Si prevede il rilascio di un attestato di partecipazione

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: