Il ritorno

di Cristina Fernandes Qui, ora. Tutta la settimana ho pensato a come sarebbe stato il mio re-incontro con le mie nuove amiche. Pur non avendo avuto l’opportunità di conoscerle meglio tutte, a motivo del mio viaggio in Brasile, più lungo del previsto, io ho pensato molto a questo momento. Perché?…. E’ rimasta impressa nella mia … Continua a leggere

Genova nel cuore

di Monica Vernazzano Genova, dicembre 2004, celebrazione città europea della cultura                                                                                                      Sono molti i luoghi che raccontano la mia città, ognuno di essi ha delle caratteristiche uniche, particolari. Dall’odore del mare al profumo del pane dei forni sempre accesi, al vocìo di venditori ambulanti nelle prime ore del mattino, al via vai delle persone che … Continua a leggere

I fiocchi bianchi

di Mirela Gostima Da bambina avevo i capelli lunghi castani ondulati, invece mia sorella era bionda con  gli occhi azzurri e tutti la chiamavano bambola. La mamma di solito a me quasi sempre passava i vestiti della mia sorella invece a lei li comprava nuovi. La mia gioia era quando veniva la nonna materna perchè … Continua a leggere

Il mate

di Stella Maris Palacio Il mate è il compagno che più si avvicina all’anima e alla riflessione nella solitudine dell’uomo. Era la bevanda tradizionale del gaucho nelle pampas argentine. Non un semplice  infuso  ma un simbolo nazionale,il mate rappresenta un’occasione di socializzazione, diventando una parte essenziale del costume e delle culture locali. Si può bere … Continua a leggere

La casa della nonna

di Rihab ben Ammar L’ultimo giorno di scuola, papa ci aspetta nella macchina … io e le mie sorelle  ritorniamo a casa per prendere gli zaini, velocemente, poi saliamo con mamma  sull’auto e andiamo alla casa della nonna a Sfax.  A Tunisi l’aria è più o meno fresca ma man mano che ci avviciniamo alla … Continua a leggere

La casa di Beatrice

di Monica Vernazzano Firenze, 23 novembre 2011 Caro amore, oggi, camminando per le vie del centro, tra antiche mura e botteghe artigiane, scopro un luogo molto particolare. Illuminato al suo interno da un unico fascio di luce, meta di un turismo insolito colto, silenzioso, educato. Entro: seguo il luccichio di due candele accese e, abbassando … Continua a leggere

La medina

di Rihab ben Ammar Quando ci entro, ho questa sensazione di felicità interna, mi sento bene … tranquilla … è come se fossi a casa mia …  vedo tante cose che piacciono ai mie occhi..questi colori di sciarpe, di babbucce  …  e poi i piatti in ceramica colorati … i gioielli tipici  … i mobili … Continua a leggere

I sette elefantini

di Narine Ohanyan Ci sono oggetti che fanno parte della tua vita. Così erano per me i simpatici 7 elefantini di marmo bianco con le venature giallastre. Sette elefantini, disposti in scala dal più grande al più piccolo con le proboscidi rivolte verso l’alto, stavano lì da sempre sul comodino davanti all’orologio di legno marrone, … Continua a leggere

Emigrazione, una decisione folle

di Antuaneta Simionescu, Suprya Italia, aeroporto di Fiumicino. Atterraggio alle ore 15 del 25-8-1990. Eravamo soli con un grande bagaglio dietro di noi. Per un attimo una sensazione di liberazione: eravamo senza regole e imposizioni e tutto sembrava possibile. Per un attimo eravamo riusciti a far coincidere il sogno con la realtà. Forse abbiamo preso … Continua a leggere

Una bella serata con le voci del laboratorio 2013

di Mariolina Tentoni Il 30 maggio, come previsto, abbiamo proposto la lettura di alcuni dei testi prodotti dalle partecipanti al laboratorio di scrittura autobiografica con donne migranti, che si era concluso da pochi giorni. E’ stata una bella serata, i testi letti sono belli e saranno pubblicati su questo blog, bravissima la lettrice,l’attrice Simona Matteini, … Continua a leggere