I testi che fanno parte di Semi erranti: Le mele della terra

di Narinè Ohanyan

Da piccola andavo con gli amici in un giardino – o forse era un boschetto con gli alberi così alti che non si vedeva il cielo- a raccogliere tuberi che crescevano dentro la terra, sotto gli alberi. Questi tuberi somigliavano alle patate, non so come facessimo a trovarli, perché crescevano dentro la terra. Si chiamano le mele della terra. Crescevano non in profondità dentro la terra, bastava scavare un po’ ed ecco una mela e un’altra . Le lavavamo nell’acqua che scorreva in un ruscello, un’acqua limpida e poi le mangiavamo senza sbucciarle. La buccia era molto sottile. I tuberi erano difficili da mordere, però dopo il primo morso ci sembravano molto succosi. Mentre mangiavamo dovevamo stare attenti, perché da un momento all’altro poteva apparire il giardiniere con il suo fucile caricato con il sale, così dicevano i miei amici di avventura, e poteva spararci. Così, se qualcuno ci avvertiva che arrivava il guardiano, cercavamo di scappare il più velocemente possibile per nasconderci dietro il muro che divideva il giardino dalla strada, altrimenti chissà cosa ci aspettava.
Dopo che mi sono trasferita a vivere in Italia, certe volte mi mancavano i cibi che ero abituata a mangiare in Armenia. Mi veniva in mente questo tubero, lo cercavo nei mercati, però non lo trovavo. Pensavo che in Italia non ci fossero. Finalmente un po’ di anni fa li ho visti in un supermercato, li ho comperati, li ho assaggiati, però non erano così buoni come quelli che crescevano nella mia terra. O forse è cambiato il mio gusto. Parlando con le altre partecipanti al laboratorio di Semi erranti, ho saputo che questo tubero cresce anche in vari paesi del mondo, in sud America questo tipo di tubero ha sapore di aglio, come mi raccontava la mia amica sudamericana; in altri paesi forse questo tipo di tubero ha un sapore diverso. Però nella mia mente c’è il sapore di quel tubero, che al morso è duro, però, appena cominci a masticarlo, lascia buon sapore è succoso nella bocca. Ho cercato il nome scientifico per far conoscere il frutto di cui parlavo e ho trovato il suo nome: Heliantus tuberosus. Allora ho pensato che i semi di questo vegetale si sono diffusi in tutto il mondo. Basta andare in giro e cercare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: