la felicità e la ricchezza della condivisione

Ecco una poesia di Bertold Brecht che abbiamo stampato sui diplomi di partecipazione  ai laboratori di scrittura autobiografica di Vite in transito. E’ chiaramente sul valore della condivisione; se non  rimaniamo prigionieri dell’egoismo e della paura, se non rimaniamo attaccati a quel po’ o tanto che possediamo, se restituiamo i semi alla terra, ne può spuntare un nuovo albero che darà nuovi frutti da condividere. E’ questa condivisione genera felicità e ricchezza. Qualcosa di analogo scriveva un filosofo dell’antica Cina Zhuang-zi: parlando di un uomo che viveva in armonia con la natura, dice che era felice come lo sono il cielo e la terra; più dava agli altri, più arricchiva se stesso.

Aria del dio della felicità

 

di Bertold Brecht

 

Mi fai spuntar le lagrime, fratello,

vedo che la tua vita non è allegra.

Ecco una mela: io ne possiedo tre,

perciò una la regalo a te.

Non ci vedo niente di eccezionale:

e l’uno e l’altro possiamo vivere.

Solo i semi, promettimelo,

avido non inghiottirli,

sputali invece a terra

prima che mi allontani.

E se poi cresce un melo

dentro il tuo campicello vieni a prenderti i frutti:

è il tuo albero, quello.

 

da I viaggi del dio della felicità

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: