La poesia, un antidoto alle nostre rigidità e chiusure

PENSA AGLI ALTRI

Mentre prepari la tua colazione, pensa agli altri.

( Non dimenticare il cibo delle colombe.)

Mentre combatti le tue guerre, pensa agli altri.

( Non dimenticare chi reclama la pace.)

Mentre paghi la bolletta dell’acqua, pensa agli altri.

( Che sorseggiano le nuvole.)

Mentre torni a casa, a casa tua, pensa agli altri.

( Non dimenticare il popolo delle tende.)

Mentre conti le stelle per addormentarti, pensa agli altri.

( Qualcuno non trova spazio per i sogni.)

Mentre ti emancipi con la metafora, pensa agli altri.

( Che hanno perso il diritto di parlare. )

Mentre pensi agli altri lontani, pensa a te stesso.

( Dì: Magari fossi una candela nelle tenebre!)

Mahmud Darwish

Un poeta ha sulla vita, sull’essere umano, sul mondo uno sguardo più profondo dei filosofi. Le sue parole e le sue immagini  contengono un sapere dell’anima,  possono illuminare la nostra via, risvegliare la nostra sensibilità, la nostra creatività, il nostro pensiero. Pensare agli altri  è un modo per essere più veramente se stessi, per essere più umani.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: