Donne che prendono la parola, donne che non hanno paura dei richiedenti asilo

in un momento in cui Salvini a nome del governo e del popolo italiano chiude i porti con un’azione aberrante rispetto al diritto umano, all’etica, alla costituzione italiana, noi di Vite in transito diciamo: Non in mio nome e pubblichiamo una lettera che 21 donne viserbesi hanno inviato alla stampa di Rimini, lasciate il vostro … Continua a leggere