un’ancora nella tempesta della pandemia

Le sensazioni vanno e vengono

come nuvole in un cielo ventoso.

Il respiro consapevole è la mia ancora.

Thich Nhat Hanh

Molte persone, per parlare dell’emergenza sanitaria data dalla pandemia, usano un linguaggio guerresco: battaglia, sconfiggere il virus. Altre usano un linguaggio che fa riferimento alla metereologica, buriana, tempesta, che mi pare più consono e condivisibile. E’in atto qualcosa che scuote l’assetto del nostro vivere quotidiano, modifica le nostre abitudini, mobilita emozioni e sensazioni difficili da vivere: insofferenza, rabbia, paure, angosce, dolore.

Qualcosa che ci scuote, come un vento improvviso e impetuoso. Per ritrovare la nostra stabilità e il nostro equilibrio interiore ci serve abitare il nostro corpo, vivere consapevolmente la nostra corporeità. Ci dedichiamo ai lavori manuali, domestici, giardinaggio, non solo per occupare il tempo, ma perché ci fa star meglio; facciamo yoga o altre pratiche meditative basate sul movimento consapevole e sul respiro.

E’ bella questa immagine del maestro zen Thich Nhat Hanh,  che ci propone il respiro come un’ancora, qualcosa che ci stabilizza e ci permette di far fronte alla tempesta emotiva, alle scosse, all’impeto del vento. Se siamo consapevolmente in contatto con il respiro non ci perdiamo, anzi ritroviamo noi stessi e la nostra energia vitale.

La consapevolezza del nostro respiro ci mette anche in contatto con un respiro più ampio di noi, con il respiro di tutti gli esseri viventi.

Il respiro ci amplia e ci connette con gli altri e con il cosmo.

Teniamoci per mano.

Mariolina Tentoni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: